Sbiancamento Denti

  • PERCHE’ SBIANCARE I DENTI

 

E’ indubbio che un bel sorriso e’ definito tale quando, con la sua luminosita’ determina una armonizzazione dei tratti del viso.

Il sorriso ha il potere di allentare eventuali tensioni emotive, di regalare una spontaneita’ che, rende il nostro agire piu’ giovane, piu’ fresco, piu’ immediato.

E ci permette di vivere meglio


  • LIFTING NON CHIRURGICO DEL VISO


Fino a poco tempo fa, il ruolo dell’odontoiatria nel rallentare il deterioramento dei denti, dovuto per esempio all’eta’,si era limitato a mantenere o a sostituire questi ultimi.

Ora le tecniche odontoiatriche non hanno unicamente l’obbiettivo di ripristinare una funzione, ma di garantire un aspetto piu’ naturale sia ai denti che al viso, offrendo quindi un aspetto piu’ giovanile.

E’ il cosiddetto LIFTING NON CHIRURGICO DEL VISO.

Attraverso l’uso di tecniche PROTESICHE, ORTODONTICHE,RESTAURATIVE,si puo’ sostituire un dente mancante, porre un dente in una posizione migliore,restaurare un dente scheggiato,armonizzandolo morfologicamente con gli altri.

Lo sbiancamento dei denti avviene con l’uso di tecniche relativamente semplici,grazie ad esse si puo’ donare uniformita’ e luminosita’ al nostro sorriso, rendendolo piu’ giovane.



  • INDICAZIONI ALLO SBIANCAMENTO

L’indicazione allo Sbiancamento dipende dal tipo di alterazione cromatica, essa puo’ avere diverse cause; in alcuni casi occorre procedere con lo Sbiancamento, in altri occorre sommare a questa tecnica un successivo restauro in composito (smalto sintetico).

Lo Sbiancamento avviene grazie all’uso di sostanze ossidanti. (perossido di idrogeno, perossido di carbamide).

Sono definite ossidanti, perche’ queste sostanze liberano ossigeno all’interno della struttura dello smalto, eliminando le pigmentazioni (macchie) esistenti.



  • ALTERAZIONI CROMATICHE DELLO SMALTO SUPERFICIALI

Sono macchie dovute all’adesione di pigmenti allo smalto.

Sono dovute per esempio al forte uso di caffe’, tabacco, te, vino rosso.

Se lo smalto del dente presenta delle cribrosita’, quindi non e’ perfettamente liscio,puo’ macchiarsi piu’ facilmente.

In questi casi una seduta di igiene professionale e soprattutto di lucidatura da’ ottimi risultati, snza bisogno di ricorrere allo Sbiancamento.



  • ALTERAZIONI DELLO SMALTO PROFONDE DA TETRACICLINA

Sono alterazioni cromatiche dovute all’assunzione in eta’ infantile di farmaci quali le Tetracicline.

Si creano delle pigmentazioni a bande che vanno dal grigio chiaro al grigio scuro (nella parte alta del dente vicino alla gengiva strie di color grigio).

In questi casi si ottiene un ottimo risultato con delle sedute di Sbiancamento associate a restauro superficiale con film di smalto sintetico.



  • ALTERAZIONI DELLO SMALTO PROFONDE DA FLUOROSI

In questi casi lo smalto dei denti si presenta a chiazze, si manifesta quando ai bambini viene somministrata una dose eccessiva di fluoruro durante lo sviluppo e la calcificazione dello smalto.

Alcune volte lo smalto puo’ presentare delle microcavita’ che necessitano anche di un restauro in composito (amalto sintetico)



 

  • ALTERAZIONI CROMATICHE DA TRAUMA

Un trauma accidentale puo’ causare una emorragia nella cavita’ pulpare del dente(parte profonda del dente).

In seguito alla lesione lo smalto puo’ tingersi di rosa, con il passare del tempo, degradandosi il sangue del versamento, viene a determinarsi una alterazione cromatica della corona (parte visibile del dente) dal marrone al grigio.

Procedendo con delle tecniche opportune di sbiancamento e restauro si puo’ ristabilire una uniformita’ cromatica del sorriso.

 

Speak Your Mind

*

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.